.
Annunci online

drusillo
il mondo visto con gli occhi di un gatto tenero e feroce


Diario


15 novembre 2005

finanziate Drusillo, che ha troppi gatti da sfamare

ESSERE IL GATTO DI CASA DI UN GIORNALISTA CONSIDERATO DI DESTRA E PER GIUNTA RADICALE PUO' VOLER DIRE DI NON RIUSCIRE A METTERE INSIEME IL PRANZO CON LA CENA

troppe uscite poche entrate sempre scavalcati da raccomandati e sopravvalutati di ogni colore e di ogni regime

se amate i gatti quindi, finanziate Drusillo seguendo le facili e implicite indicazioni del conto corrente del padrone
fatemi diventare un fenomeno di internet e permettetemi di ingrassare con succulenti bocconcini e non sempre le solite cazzo di scatolette che mi compra Dimitri
da 5 euri in su tutto è benvenuto. miao.


Conto Corrente  


> Dati Conto Corrente  SAN PAOLO
> (abilitato ai servizi dispositivi)

> Intestato a: BUFFA DARIO DIMITRI

> Coordinate Bancarie
> CIN: O            ABI: 06385            CAB: 03200
> CONTO: 074000000274
> BBAN: O063850320007400000274H

>

> Indirizzo Filiale e numero di telefono
> SAN PAOLO
> V. Ennio Quirino Visconti 22 Roma
> 06 3222112
> Contrassegno Filiale: 05082




permalink | inviato da il 15/11/2005 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


20 ottobre 2005

La cena di gala del Montepaschi


Il padrone di Drusillo ieri ha chiesto e ottenuto di uscire un¹ora prima dal
giornale per andare a una cena di gala promossa dal Monte dei Paschi di
Siena. Un evento culturale per salutare una mostra congiunta che si farà il
prossimo 25 novembre in contemporanea nelle due città con esibizioni di
opere di Raffaello e Caravaggio, solo per citare due nomi che tutti
conoscono. Bene, direte voi, anzi benissimo. Ma che ce ne frega? Perché ci
parli, o Drusillo, degli affari del tuo padrone? Non ditelo a nessuno, ma il
padrone di Drusillo è rimasto assai deluso dal ³catering², che poi è ³roba
che se magna².
Mai visto ­ mi ha assicurato - un simile profluvio di soldi buttati per
produrre cattiva alimentazione, anche se nessuno, a quanto consta a
Drusillo, si è sentito male. Di certo però i bis non ci sono stati.
Ribollite che sembravano insalate bollite, rigatoni scotti, trippe romane e
senesi cotte nel brodo colore sugo. Roba da menargli. E pensare che erano
persino intervenuti il sindaco di Roma Veltron ie il suo omologo senese
Cenni. Parlando entrambi di questi nuovi tagli agli enti locali previsti
dalla finanziaria del cattivissimo Berlusconi.
Ma dico, io, che in fondo sono solo un gatto grasso e famelico, con tutti i
deliziosi ³catering² che ci sono a Roma, vedi Roscioli che ha fatto fare una
figura ottima a Oscar Giannino il 30 settembre per la sua festa di
compleanno, possibile che  nessuno abbia saputo, voluto e potuto suggerire
al Montepaschi un migliore fornitore per la cena del 19 ottobre? Con queste
delusioni gastronomiche, come quella consumatesi mercoledì sera dentro
palazzo Venezia, il gemellaggio Roma- Siena si allontana e qualcuno potrebbe
anche pensare che dei tagli agli enti locali possano giovarsi in futuro gli
stomaci e gli intestini di tanti invitati e  convitati. Come quello di
pietra esposto ieri. Cioè l¹opera che un tardo Federico Zeri volle
attribuire a Donatello e che ieri hanno fatto vedere al padrone di Drusillo
e altri giornalisti  per dare un
assaggio delle future mostre. Se questa è la cultura che produce la sinistra
e soprattutto se questa è la cucina di questi grandi eventi, allora
veramente nessun rimpianto. Berlusconi tagli pure.
 
 




permalink | inviato da il 20/10/2005 alle 10:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 ottobre 2005

Solidarietà a Lapo Elkann, vergogna ai proibizionisti sulle droghe e ai medici fedeli al giuramento di Ipocrite che hanno avvertito i giornalisti

Che schifo questi moralisti , godono nel clichè di "anche i ricchi piangono", un attimo dopo che era stata chiamata l'ambulanza già qualche squallido portantino o medico della mutua o piantone di guardia aveva avvertito i giornalisiti. Non erano cazzi di Lapo? Non potevano curarlo senza far trapelare la notizia? No, domani dobbiamo leggere le squallide speculazioni dei politici come Gasparri e Giovanardi che dedurranno da ciò la bontà del loro folle progetto di mettere in carcere 4 milioni di consumatori di cannabis.
O magari dobbiamo  far finta di meditare sulle banalità di repertorio di qualche piagnone di sinistra alla Livia Turco.

Piuttosto papà Alain, possibile che proprio tu non avessi insegnato ai tuoi figli il limite tra uso e abuso dellle sostanze? E' chiaro che chi ha i soldi ama gli eccessi e quindi si vuole divertire anche con la coca. Che c'è di male? Certo lo fa a proprio rischio e pericolo, ma addirittura diventare materia di un Porta a porta...e magari con collegamento con Muccioli o chi per lui che gli fa un appello televisivo del tipo vietti a curare da noi.. ma che paese de merda è mai l'Italia?




permalink | inviato da il 10/10/2005 alle 20:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


9 ottobre 2005

L'istituto luce

che distribuisce Private di Costanzo junior ha dissotterrato l'ascia di guerra, chi parla male del film  non lavora più e se per caso si doveva fare qualche progetto sulla Shoà.. be allora nun se fa

ecco l'Italia di oggi




permalink | inviato da il 9/10/2005 alle 13:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


8 ottobre 2005

El Baradei Nobel per la pace anti americana e Private di Saverio Costanzo di Maurizio nomination italiana all'Oscar anti israeliano

Due facce, di culo, della stessa medaglia. Vi segnalo editoriale su El Baradei a pagina 1 de L'opinione di sabato 9 ottobre 2005 e recensione di Private su Il Riformista stessa data pagina 5.
Eleviamo la nostra voce contro il politically correct degli home made raccomandati.




permalink | inviato da il 8/10/2005 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


2 ottobre 2005

Una domenica così non la potrò dimenticar...e pensare che sabato ero triste

CORSIVO
 
La rivincita di Paolo Negro
 
Sono passati quasi cinque anni da quel maledetto derby di andata Roma-Lazio
dell¹anno dello scudetto romanista. DOMENICA 2 finalmente, giocando nelle fila del Siena, Paolo Negro ha potuto vendicarsi di un lustro di prese per il
culo per quel maledetto autogol . Paolo Negro che ricevette su una coscia, rimbalzandolo in autogol,un maldestro rinvio di Nesta divenne l¹icona stessa della sfiga calcisticadella Lazio. Un ritornello nei cori che proseguì sino a cacciare il giocatore di fatto dalla formazione di prima squadra per mai più rientrarvi.
La depressione ne condizionò infatti il rendimento anche negli anni a
venire.  L¹inizio del viale del tramonto senza essere nemmeno Gloria
Swanson.  2 ottobre 2005 domenica del dì di calcio, come si diceva, la vendetta: è
Negro ad aprire le marcature che porteranno il Siena a espungnare per 3 a 2
l¹Olimpico romanista dell¹era di Spalletti. Per la cronaca gli altri due
gol sono stati  di altri due ex laziali, Chiesa e Colonnese. Una domenica
così non la si può dimenticar.Tiè.




permalink | inviato da il 2/10/2005 alle 17:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


21 settembre 2005

LA CHIESA ROMANA APOSTOLICA.. E PEDOFILA

IN FRANCIA NE HANNO BECCATO UN ALTRO CHE GIA' SI ERA FATTO PIZZICARE IN CANADA ANNI PRIMA, ciò nonostante gli è stata affidata una diocesi..e poi parlano di valori e corrompono i politici italiani con i soldi dell'8 per mille per avere legislazioni rigide sui costumi sessauli

pretipedofili o pretofili?




permalink | inviato da il 21/9/2005 alle 21:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


13 settembre 2005

Non sparate agli uccelli, parlateci come Del Piero

Drusillo

 

Non sparate agli uccelli, parlateci come Del Piero

 

Un nuovo esempio di ecologismo suicida, tipo quelli descritti da Michael Crichton nel suo ultimo romanzo “State of fear”, ce lo ha offerto ieri il wwf, che, ci fa sapere, “si schiera contro gli abbattimenti indiscriminati delle anatre selvatiche e chiede la sospensione dell'attività venatoria per impedire la diffusione dell'influenza aviaria.”  In pratica da oggi agli uccelli malati dal virus dei polli non bisognerà fare alcun male, meno che mai abbatterli o sparargli. Vorrà dire che ci parleremo, per convincerli a non contagiarci, come fa Del Piero nella pubblicità dell’acqua minerale Uliveto.




permalink | inviato da il 13/9/2005 alle 19:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


7 settembre 2005

Mai aderirò a un boicottaggio anti israeliano, occhio ai provocatori e agli imbecilli in mala fede

Mi vedo costretto, dall'infamia di un blogger provocatore e pezzo di merda cui intendo rompere il culo anche legalmente di persona e che ha le corna, avendomi indicato come aderente a una qualsivoglia campagna di boicottaggio contro Israele, a smentire questo ridicolo assunto.

Constato con amarezza che c'è gente nel sito di Destra per Israele che non si fida di me dopo anni, direi un decennio, di onesta informazione corretta per lo stato ebraico.
Chi osa dire che io tengo il piede in due scarpe presto non si ritroverà nè piedi nè scarpe. Cari amici, possibile che siate così dementi e in mala fede da non capire che è in corso una campagna di minacce di delegittimazione contro i giornalisti sionisti? A cominciare da Aldo Torchiaro, mio sottoposto a L'opinione, minacciato dalla figlia di Siad Barre per conto della Islamic anti defamation league?

Uscite dal vostro piccolo sito autoreferente e guardatevi intorno prima di avallare le calunnie contro di me.

Dimitri Buffa

 Ps e vergognatevi per avere solo pensato che io potessi firmare una petizione per boicottare Israele, la mia rabbia mi spinge a gesti inconsulti per cui passo e chiudo




permalink | inviato da il 7/9/2005 alle 9:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


7 agosto 2005

La banalità di Maurizio Costanzo e di suo figlio Saverio

La banalità anti israeliana di Saverio Costanzo nel sopravvalutato film Private, che invece è una cagata pazzesca, è pari solo a quella del padre Maurizio Costanzo nel rispondere alle lettere del cuore delle tardone che riceve sul Messaggero. Uomini mammoni, deresponsabilizzati, che si piacciono ma non piacciono a queste mogli lamentose. Ma sti cazzi non ce li metti a Maurì?

da posta del cuore a posta del cazzo, la famiglia Costanzo è proprio un tappodell culturame italiano.
Drusillo ha rovinato la festa al Nuovo Sacher a Saverio creando una meravigliosa polemica su quel film antiisraeliano premiato l'anno scorso a Locarno solo perchè il rampollo è un raccomandato

Moretti Nanni, se lo ricorderà per un pezzo il dibattito di venerdì 5 agosto al Nuovo Sacher




permalink | inviato da il 7/8/2005 alle 10:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre       
 
 




blog letto 101888 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Terrorismo e politically correct
FACCE DI CULO

VAI A VEDERE

krillix
torchiaro
Ideazione
www.tocque-ville.it
ilcircodibisanzio
Daniel Pipes
ideazione
L'opinione di Diaconale
Dagospia
Christian Rocca Camillo


CERCA