.
Annunci online

drusillo
il mondo visto con gli occhi di un gatto tenero e feroce


Diario


20 ottobre 2005

La cena di gala del Montepaschi


Il padrone di Drusillo ieri ha chiesto e ottenuto di uscire un¹ora prima dal
giornale per andare a una cena di gala promossa dal Monte dei Paschi di
Siena. Un evento culturale per salutare una mostra congiunta che si farà il
prossimo 25 novembre in contemporanea nelle due città con esibizioni di
opere di Raffaello e Caravaggio, solo per citare due nomi che tutti
conoscono. Bene, direte voi, anzi benissimo. Ma che ce ne frega? Perché ci
parli, o Drusillo, degli affari del tuo padrone? Non ditelo a nessuno, ma il
padrone di Drusillo è rimasto assai deluso dal ³catering², che poi è ³roba
che se magna².
Mai visto ­ mi ha assicurato - un simile profluvio di soldi buttati per
produrre cattiva alimentazione, anche se nessuno, a quanto consta a
Drusillo, si è sentito male. Di certo però i bis non ci sono stati.
Ribollite che sembravano insalate bollite, rigatoni scotti, trippe romane e
senesi cotte nel brodo colore sugo. Roba da menargli. E pensare che erano
persino intervenuti il sindaco di Roma Veltron ie il suo omologo senese
Cenni. Parlando entrambi di questi nuovi tagli agli enti locali previsti
dalla finanziaria del cattivissimo Berlusconi.
Ma dico, io, che in fondo sono solo un gatto grasso e famelico, con tutti i
deliziosi ³catering² che ci sono a Roma, vedi Roscioli che ha fatto fare una
figura ottima a Oscar Giannino il 30 settembre per la sua festa di
compleanno, possibile che  nessuno abbia saputo, voluto e potuto suggerire
al Montepaschi un migliore fornitore per la cena del 19 ottobre? Con queste
delusioni gastronomiche, come quella consumatesi mercoledì sera dentro
palazzo Venezia, il gemellaggio Roma- Siena si allontana e qualcuno potrebbe
anche pensare che dei tagli agli enti locali possano giovarsi in futuro gli
stomaci e gli intestini di tanti invitati e  convitati. Come quello di
pietra esposto ieri. Cioè l¹opera che un tardo Federico Zeri volle
attribuire a Donatello e che ieri hanno fatto vedere al padrone di Drusillo
e altri giornalisti  per dare un
assaggio delle future mostre. Se questa è la cultura che produce la sinistra
e soprattutto se questa è la cucina di questi grandi eventi, allora
veramente nessun rimpianto. Berlusconi tagli pure.
 
 




permalink | inviato da il 20/10/2005 alle 10:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        novembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Terrorismo e politically correct
FACCE DI CULO

VAI A VEDERE

krillix
torchiaro
Ideazione
www.tocque-ville.it
ilcircodibisanzio
Daniel Pipes
ideazione
L'opinione di Diaconale
Dagospia
Christian Rocca Camillo


CERCA